R.osa – 7,8,9 settembre – Dusseldorf – Germania

Tanzhaus_nrw

Proseguono le performance estere di R.osa, il 7, 8 e 9 settembre 2019, questa volta al Tanzhaus NRW di Dusseldorf (Germania).

Il Tanzhaus NRW è un’istituzione fondata nel 1998 che offre un concetto completo di presentazione, produzione e partecipazione nel campo della danza.

Tanzhaus dusseldorf

I locali di Erkrather Straße 30, un vecchio deposito di tram, ospitano spettacoli teatrali sotto lo stesso tetto, formazione professionale di danza, sviluppo di produzioni nel contesto delle residenze dei coreografi, nonché una varietà di ulteriori opportunità di istruzione attraverso corsi e workshop.

L’offerta di formazione continua culturale di Tanzhaus NRW, che si applica a principianti, ballerini avanzati e professionisti di tutte le generazioni, raggiunge una media di 3.600 visitatori a settimana.

Ci sono circa 200 spettacoli di danza che cambiano durante l’anno. La gamma comprende la danza contemporanea in tutte le sue varietà, u. a. in spettacoli e festival internazionali (ad es. Temps d’Images ), nonché in serie e formati sperimentali tematicamente motivati.

Informazioni 

R.osa – 17 luglio – Bolzano

Claudia Marsicano in R.osa a Bolzano

Mercoledì 17 luglio 2019, al Parco delle Semirurali, nell’ambito della Stagione Estiva Don Bosco e con la collaborazione di Bolzano Danza va in scena R. osa, un lavoro di profonda unità tra autrice e interprete, un lavoro che coinvolge la relazione intensa tra la coreografa Silvia Gribaudi e la performer Claudia Marsicano e il filone poetico che più interessa ad entrambe: il corpo libero.

R. OSA è l’invito a osare e a superare i pregiudizi, a riflettere sul proprio approccio nel guardare l’altro, nel giudicarlo e nello scoprirlo. Danzare, piacersi e liberarsi dalla pesantezza culturale che imprigiona le forme in un modello; osare nel guardare il reale, cioè un artista che si esprime in tutto il suo talento con piacere e libertà.

In R.osa  “Claudia Marsicano afferra tutta la leggerezza, la libertà e la dirompente voglia di scommettere sulla propria, ingombrante fisicità con una performance di vertiginosa bravura” così Gabriele Rizza sul Manifesto. 

R.osa è un’esperienza drammaturgica e ironica al tempo stesso, è arte applicata ai limiti fisici di ciascuno di noi, una mens sana in corpore sano condita con una grande dose di auto ironia e sano umorismo.

Uno spettacolo “formoso”, one woman show, dissacrante ostentazione di corporature virulente, opulenza muscolare, figure alla Botero dipinte dalle armoniose pennellate della coreografa Silvia Gribaudi, autrice di “R.OSA”. Lo scenario è quello dei magnifici Anni Ottanta, il linguaggio è l’eloquenza ginnica dell’unica donna sul palco, l’attrice Claudia Marsicano, performer curvy di dieci
diversi virtuosismi che consentono al pubblico di valicare il muro dei pregiudizi e aggirare la legge di gravità.

Interpretato da Claudia Marsicano, Migliore Attrice Under 35 al 40° Premio Ubu, R. OSA è una performance dissacrante e irriverente, che fa pensare ad un nuovo modo di vedere il corpo della donna, e al  suo ruolo nell’immaginario collettivo veicolato dai media, il tutto in uno spettacolo assolutamente informale che mira anche a coinvolgere il pubblico, di qualsiasi nazionalità, cultura, età e sesso, per una serata di puro divertimento e grande poesia.

R.osa – 10 esercizi per nuovi virtuosismi

17 luglio 2019

Ore 21:00

Parco Semirurali – Via Alessandria 15 – Bolzano (BZ)

Informazioni

 

Heretico – 28 giugno – Fossano

Nell’ambito dell’edizione 2019 del Mirabilia International Circus & Performing Arts Festival , il Festival che si svolge fra Savigliano, Fossano e Busca (Cuneo), il 28 giugno, Claudia Marsicano è in scena al Cortile Calvino di Fossano (Cuneo) con Heretico, lo spettacolo di Simone Perinelli della compagnia Leviedelfool.

7 capitoli per ri-velare ogni religione

Abbiamo davvero preferito far piangere le statue piuttosto che sentirci parte di quell’atto poetico, il più grandioso, che è l’Evoluzione? Che in silenzio, senza nulla recriminare, mentre questo pianeta continuava a girare e mentre la terra e l’acqua si sostituivano l’una all’altra, ha creato innumerevoli forme. Le più belle e le più meravigliose.

Heretico 

drammaturgia e regia di Simone Perinelli

con Elisa Capecchi, Claudia Marsicano, Simone Perinelli, Daniele Turconi

venerdì 28 giugno 2019
Ore 23:30
Cortile Calvino Via Duomo, Fossano (Cuneo)
Informazioni e Biglietteria qui

 

Socialmente – 15 giugno – Roma

Claudia Marsicano e Francesco Alberici in Socialmente

Qual è la nostra identità: reale o virtuale…

Al Teatro India di Roma, il 15 giugno 2019, Francesco Alberici e Claudia Marsicano presentano «SocialMente», lavoro che affronta in maniera divertente il tema dell’identità virtuale con cui viviamo sui social.

Socialmente una piece teatrale sull’allucinazione continua in cui viviamo scandita dall’irreale e dal virtuale dei mezzi digitali e della televisione.

Il principio di realtà subordinato ad una virtualità, che lo influenza e definisce perché l’identità di ciascuno è complementare all’identità virtuale.

Socialmente è uno spettacolo che ha ricevuto grandi apprezzamenti dalla critica, riconoscimenti e premi:

Socialmente

ideazione e regia di Francesco Alberici e Claudia Marsicano
drammaturgia di Francesco Alberici
assistente alla regia Daniele Turconi

6 giugno 2019
Ore 21:30
TEATRO INDIA, Lungotevere  Vittorio Gassman,  1 – 00146 ROMA,

Biglietti e informazioni qui

 

 

R.osa – 8 giugno – Venezia

Locandina sì danza teatrino groggia - venezia - 2019

Claudia Marsicano, Premio UBU 2017, in R.OSA 10 esercizi per nuovi virtuosismi,  è di scena sabato 8 giugno, ore 20:30,  al Teatrino Groggia di Venezia della rassegna  “Sì danza”  una tre giorni di spettacoli resa possibile dalla collaborazione tra il Settore Cultura del Comune di Venezia, Arteven Circuito Teatrale Regionale e l’associazione mpg.cultura con la direzione artistica di Mattia Berto.

Teatrino Groggia - Venezia

R.osa è un invito a osare, a danzare, a piacersi, senza quella pesantezza culturale che imprigiona le forme in un modello. “Claudia Marsicano afferra tutta la leggerezza, la libertà e la dirompente voglia di scommettere sulla propria, ingombrante fisicità con una performance di vertiginosa bravura” così Gabriele Rizza sul Manifesto. 

R.osa è un’esperienza drammaturgica e ironica al tempo stesso, è arte applicata ai limiti fisici di ciascuno di noi, una mens sana in corpore sano condita con una grande dose di auto ironia e sano umorismo.

Uno spettacolo “formoso”, one woman show, dissacrante ostentazione di corporature virulente, opulenza muscolare, figure alla Botero dipinte dalle armoniose pennellate della coreografa Silvia Gribaudi, autrice di “R.OSA”. Lo scenario è quello dei magnifici Anni Ottanta, il linguaggio è l’eloquenza ginnica dell’unica donna sul palco, l’attrice Claudia Marsicano, performer curvy di dieci
diversi virtuosismi che consentono al pubblico di valicare il muro dei pregiudizi e aggirare la legge di gravità.

Interpretato da Claudia Marsicano, Migliore Attrice Under 35 al 40° Premio Ubu, R. OSA è una performance dissacrante e irriverente, che fa pensare ad un nuovo modo di vedere il corpo della donna, e al  suo ruolo nell’immaginario collettivo veicolato dai media, il tutto in uno spettacolo assolutamente informale che mira anche a coinvolgere il pubblico, di qualsiasi nazionalità, cultura, età e sesso, per una serata di puro divertimento e grande poesia.

R.osa – 10 esercizi per nuovi virtuosismi

8 giugno 2019

Ore 20:30

Teatrino Groggia  – Cannaregio, 3150, 30121 Venezia VE

Biglietti e informazioni

 

R.osa – 1 giugno – Barcelona

Barcelona Hiroshima

Claudia Marsicano, Premio UBU 2017, in R.OSA 10 esercizi per nuovi virtuosismi,  sabato 1 giugnoallo spazio Hiroshima di Barcelona .

‘R.OSA’ o la irónica reflexión sobre el cuerpo femenino de Silvia Gribaudi
Una coreógrafa y performer italiana lleva el sábado, 1 de junio, a la sala Hiroshima una propuesta que habla de las mujeres y sus cuerpos, con ironía e irreverencia, a partir de las evoluciones de una única intérprete.

La coreógrafa es una artista diferente que, por lo que dicen los críticos, es tan adicta a lo que algunos considera feo como a la ironía. De ahí trabajos como la performance que veremos el sábado, interpretada por Claudia Marsicano.

¿Acaso la artista que veis en escena (Foto: Eleonora Radano) no se parece a la que pensabais que sería la protagonista de un espectáculo de danza y movimiento? Pues posiblemente la culpa sea de las ideas preconcebidas que han arraigado en vuestro cerebro…

Porque sí, R.OSA es una performance en el que una mujer de formas redondeadas que parece salida de un cuadro del pintor colombiano Fernando Botero (el del Gato de la Rambla del Raval), desafía tanto a la gravedad como los prejuicios del público, presentando a los espectadores y espectadoras sus ejercicios de virtuosismo.

Sí, quizás pensaréis en Jane Fonda y sus clases televisivas de aeróbic. Y no os equivocaréis mucho, pues ha sido una de las fuentes de inspiración de una coreógrafa que analiza con rigor e ironía el papel que se ha asignado a las mujeres y a sus cuerpos a lo largo de la historia.

¿Es esto una revolución en escena? ¿O quizás es solo un desafío que nos invita a superar nuestros límites o los límites que nos han dicho que teníamos?

R.osa – 10 esercizi per nuovi virtuosismi

1 giugno 2019

Ore 20:30

Hiroshima –  Vilà i Vilà, 65 / 08004, Barcelona

Biglietti e informazioni

 

Tropicana – 21 maggio – Castel Bolognese

libri a catinelle 2019

Nell’ambito della 19ma edizione di Libri a Catinelle, che quest’anno propone il tema della Pubblicità, il 21 maggio,  la rassegna ospita Tropicana, lo spettacolo di Frigoproduzioni  che s’interroga sull’effimero del successo.

La diciannovesima edizione della rassegna “Libri a catinelle”, in programma dal 23 aprile al 31 maggio 2019 a Castel Bolognese, propone una serie di appuntamenti nella Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane” e nel Teatrino del vecchio mercato.

Tema di fondo: cos’è la pubblicità? Promozione, ri-creazione, invenzione…

Promossa dall’Assessorato alla cultura del Comune di Castel Bolognese e realizzata dalla Biblioteca “Dal Pane” nell’ambito del Servizio biblioteche dell’Unione della Romagna Faentina, la rassegna ha il sostegno di Ascom-Faenza e della Banca di credito cooperativo della Romagna Occidentale.

Tropicana è il succo di frutta numero uno al mondo, leader di mercato negli Stati Uniti, in Francia e in Gran Bretagna. È il 1947 quando Antonio Rossi, un emigrante siciliano, crea in Florida un impianto di pastorizzazione e imbottigliamento di spremuta d’arancia.

tropicana

Ma Tropicana è anche un brano del Gruppo Italiano, che dopo aver dominato le classifiche dell’estate 1983,  è diventato un brano simbolo dell’estate, diventando un inno alla leggerezza estiva, ballo di gruppo e colonna sonora di ogni villaggio turistico.

Ma di che cosa parla veramente questa canzone?

Sul palco l’identità della compagnia si sovrappone a quella del Gruppo Italiano, in un cortocircuito tra identità reali e immaginarie, in cui ogni attore sembra fare outing delle proprie debolezze, vigliaccherie e speranze.

Lo spettacolo, tra ironia e non-sense, cela il malessere di una generazione senza ideali, una generazione che “esplode” tra balli superficiali, bevendo una bibita dolce.

Teatrino del vecchio mercato

Via Rondanini, 19 – 48014 Castel Bolognese (RA)

ore 21:00

  informazioni

 

Tropicana – 16 e 17 maggio – Roma

Carrozzerie | n.o.t di Roma è un’emergente realtà romana che pone come cardine della propria direzione la creazione di nuove progettualità legate alla danza, al teatro e alle arti performative.

Il 16 e 17 maggio 2019, Carrozzerie | n.o.t. ospita Tropicana, lo spettacolo di Frigoproduzioni  che s’interroga sull’effimero del successo.

Tropicana è il succo di frutta numero uno al mondo, leader di mercato negli Stati Uniti, in Francia e in Gran Bretagna. È il 1947 quando Antonio Rossi, un emigrante siciliano, crea in Florida un impianto di pastorizzazione e imbottigliamento di spremuta d’arancia.

Ma Tropicana è anche un brano del Gruppo Italiano, che dopo aver dominato le classifiche dell’estate 1983,  è diventato un brano simbolo dell’estate, diventando un inno alla leggerezza estiva, ballo di gruppo e colonna sonora di ogni villaggio turistico.

Ma di che cosa parla veramente questa canzone?

Sul palco l’identità della compagnia si sovrappone a quella del Gruppo Italiano, in un cortocircuito tra identità reali e immaginarie, in cui ogni attore sembra fare outing delle proprie debolezze, vigliaccherie e speranze.

Lo spettacolo, tra ironia e non-sense, cela il malessere di una generazione senza ideali, una generazione che “esplode” tra balli superficiali, bevendo una bibita dolce.

 CARROZZERIE | N.O.T 

Via P. Castaldi  8/a – 00153 Roma – Ponte Testaccio

ore 21:00

347-1891714

  informazioni