R.osa – 10 settembre – Verona

Nell’ambito dell’Estate Teatrale Veronese 2020, il 10 settembre, nella suggestiva cornice del meraviglioso Teatro Romano di Verona, va in scena il premiatissimo spettacolo R. osa, un lavoro  che coinvolge la relazione tra la coreografa Silvia Gribaudi, la performer Claudia Marsicano e il filone poetico che interessa ad entrambe: il corpo libero dagli stereotipi.

R. OSA è l’invito a osare e a superare i pregiudizi, a riflettere sul proprio approccio nel guardare l’altro, nel giudicare, e nello scoprire.

Danzare, piacersi e liberarsi dalla pesantezza culturale che imprigiona le forme in modello stereotipati., per osare guardare il reale, cioè l’artista che si esprime in tutto il suo talento con piacere e libertà.

Uno one woman show, dissacrante ostentazione di corporature virulente, opulenza muscolare, figure alla Botero dipinte dalle armoniose pennellate della coreografa Silvia Gribaudi, autrice di “R.OSA”. Lo scenario è quello dei magnifici Anni Ottanta, il linguaggio è l’eloquenza ginnica dell’unica donna sul palco, l’attrice Claudia Marsicano, performer curvy di dieci diversi virtuosismi che consentono al pubblico di valicare il muro dei pregiudizi e aggirare la legge di gravità.

 

Interpretato da Claudia Marsicano, Migliore Attrice Under 35 al 40° Premio Ubu, R. OSA è una performance dissacrante e irriverente, che fa pensare ad un nuovo modo di vedere il corpo della donna, e al  suo ruolo nell’immaginario collettivo veicolato dai media, il tutto in uno spettacolo assolutamente informale che mira anche a coinvolgere il pubblico, di qualsiasi nazionalità, cultura, età e sesso, per una serata di puro divertimento e grande poesia.

R.osa – 10 esercizi per nuovi virtuosismi

10 settembre 2020

Ore 21:00

  Teatro Romano – Verona

Biglietti e Informazioni

 

Jena Ridens – Match – Sarzana 20 agosto 2020

Anche dopo Ferragosto continuano i grandi appuntamenti dell’estate a Sarzana  (SP) tutto a norma di covid.

Una stagione caratterizzata da mostre, spettacoli teatrali, esibizioni artistiche e culturali e molto altro ancora.

Giovedì 20 agosto alle 21.30, nella suggestiva cornice della Fortezza Firmafede, sarà possibile assistere a “Jena Ridens”, spettacolo teatrale ispirato alla storica trasmissione televisiva Match.

Il format prevede grandi nomi del teatro e del cinema a confronto/scontro con gli artisti più promettenti della scena teatrale nazionale.

Match è il nuovo format teatrale prodotto dal Teatro degli Impavidi di Sarzana/Gli Scarti che si ispira – e intende essere un omaggio – all’omonimo programma televisivo, condotto per la RAI da Alberto Arbasino, critico e scrittore, tra i più importanti intellettuali italiani, scomparso lo scorso marzo.

Dopo l’ottimo successo di pubblico per il Match tra Lella Costa, tra le più amate autrici e attrici italiane, e Francesca Sarteanesi, autrice e attrice di Prato, tra i fondatori del gruppo teatrale Gli Omini, per riflettere se L’ironia è donna, Match continua giovedì 20 con la serata Jena ridens con l’attore comico milanese Gioele Dix in scontro dialettico con gli scanzonati membri del gruppo Frigoproduzioni (arbitro sarà il conduttore e critico Graziano Graziani, Radio Rai 3 e Rai5).

Gioele Dix e Frigoproduzioni si esibiranno  in un incontro-scontro in cui l’ironia tagliente, le battute irriverenti e i colpi di scena non mancheranno di certo.

Questo l’ultimo appuntamento sarzanese di Match ideato e promosso dalla direzione del Teatro Impavidi che, proprio giovedì alle 18.30, prima dell’esibizione, offrirà un aperitivo di ringraziamento al Caffè del Teatro a tutti coloro che durante il lock down hanno deciso di rinunciare al rimborso degli spettacoli teatrali annullati a causa della chiusura forzata dei teatri e di lasciare la somma agli Impavidi.

Lo spettacolo

Ore 21:30

Fortezza Firmafede

Sarzana (La Spezia)

 

R.osa – 16 agosto – Trento

Interpretato da Claudia Marsicano, Migliore Attrice Under 35 al 40° Premio Ubu, R. OSA è una performance dissacrante e irriverente, che fa pensare ad un nuovo modo di vedere il corpo della donna, e al  suo ruolo nell’immaginario collettivo veicolato dai media, il tutto in uno spettacolo assolutamente informale che mira anche a coinvolgere il pubblico, di qualsiasi nazionalità, cultura, età e sesso, per una serata di puro divertimento e grande poesia.

Foto di Lucia Baldini di Claudia Marsicano in R.osa

R.osa – 10 esercizi per nuovi virtuosismi

16 agosto 2020

Ore 21:30

Piazza Battisti – Trento

Informazioni

 

Tropicana – 25 luglio – Bergamo

“TROPICANA” sarà a Bergamo, sabato 25 luglio 2020 nell’ambito del programma Lazzaretto on Stage, la rassegna estiva all’aperto presso il Lazzaretto, che diventa il nuovo teatro cittadino grazie a un palco professionale e una platea in grado di ospitare almeno 300 persone..

Tropicana è il succo di frutta numero uno al mondo, leader di mercato negli Stati Uniti, in Francia e in Gran Bretagna. È il 1947 quando Antonio Rossi, un emigrante siciliano, crea in Florida un impianto di pastorizzazione e imbottigliamento di spremuta d’arancia.

tropicana

Ma Tropicana è anche un brano del Gruppo Italiano, che dopo aver dominato le classifiche dell’estate 1983,  è diventato un brano simbolo dell’estate, diventando un inno alla leggerezza estiva, ballo di gruppo e colonna sonora di ogni villaggio turistico.

Ma di che cosa parla veramente questa canzone?

Sul palco l’identità della compagnia si sovrappone a quella del Gruppo Italiano, in un cortocircuito tra identità reali e immaginarie, in cui ogni attore sembra fare outing delle proprie debolezze, vigliaccherie e speranze.

Lo spettacolo, tra ironia e non-sense, cela il malessere di una generazione senza ideali, una generazione che “esplode” tra balli superficiali, bevendo una bibita dolce.

Lazzaretto

Via del Lazzaretto – 24124  Bergamo

ore 21:30

  Biglietti 

 

R.osa – 15 febbraio – Bollate – Milano

Teatro LaBolla - Bollate - Milano

Il 15 febbraio 2020, al Teatro LaBolla di Bollate (Milano) Claudia Marsicano presenta R.osa, 10 esercizi per nuovi virtuosismi

Foto di Lucia Baldini di Claudia Marsicano in R.osa

Interpretato da Claudia Marsicano, Migliore Attrice Under 35 al 40° Premio Ubu, R. OSA è una performance dissacrante e irriverente, che fa pensare ad un nuovo modo di vedere il corpo della donna, e al  suo ruolo nell’immaginario collettivo veicolato dai media, il tutto in uno spettacolo assolutamente informale che mira anche a coinvolgere il pubblico, di qualsiasi nazionalità, cultura, età e sesso, per una serata di puro divertimento e grande poesia.

R.osa – 10 esercizi per nuovi virtuosismi

15 febbraio 2020

Ore 21:00

Via Filippo Turati, 40, 20021 Bollate MI

800 474 747

Informazioni

“Mi chiedo quando ti mancherò” in concorso al Sudestival di Monopoli

claudia marsicano mi chiedo quando ti mancherò

Il Sudestival di Monopoli è un progetto dell’Associazione Culturale Sguardi, fondato e diretto da Michele Suma, il Festival, giunto alla sua 21ma edizione,  rappresenta in Puglia la vetrina della più recente produzione cinematografica italiana d’autore, ospitando opere prime e anteprime, accompagnate in sala da personalità del cinema che hanno contribuito alla loro realizzazione: registi, attori e professionisti del settore saranno presenti alle proiezioni per incontrare il pubblico.

sudestival logo

La giuria, di cui è presidente Maria Grazia Cucinotta, dovrà esaminare corti, documentari e cinque film fra cui il film, opera seconda, di Francesco Fei “Mi chiedo quando ti mancherò“, interpretato da Beatrice Grannò e Claudia Marsicano.

il 31 gennaio 2020, il film sarà presentato al Cinema Vittoria con la presenza del regista e delle due protagoniste.

Informazioni sul Sudestival qui

Infoline 334 .13.10.000

 

R.osa – 17 gennaio – Cles

Il 17 luglio gennaio 2020, al Teatro di Cles (Trento)  va in scena R. osa, un lavoro  che coinvolge la relazione tra la coreografa Silvia Gribaudi, la performer Claudia Marsicano e il filone poetico che interessa ad entrambe: il corpo libero dagli stereotipi.

R. OSA è l’invito a osare e a superare i pregiudizi, a riflettere sul proprio approccio nel guardare l’altro, nel giudicare, e nello scoprire.

Danzare, piacersi e liberarsi dalla pesantezza culturale che imprigiona le forme in modello stereotipati., per osare guardare il reale, cioè l’artista che si esprime in tutto il suo talento con piacere e libertà.

In R.osa  “Claudia Marsicano afferra tutta la leggerezza, la libertà e la dirompente voglia di scommettere sulla propria, ingombrante fisicità con una performance di vertiginosa bravura” così Gabriele Rizza sul Manifesto. 

Uno spettacolo “formoso”, one woman show, dissacrante ostentazione di corporature virulente, opulenza muscolare, figure alla Botero dipinte dalle armoniose pennellate della coreografa Silvia Gribaudi, autrice di “R.OSA”. Lo scenario è quello dei magnifici Anni Ottanta, il linguaggio è l’eloquenza ginnica dell’unica donna sul palco, l’attrice Claudia Marsicano, performer curvy di dieci
diversi virtuosismi che consentono al pubblico di valicare il muro dei pregiudizi e aggirare la legge di gravità.

Interpretato da Claudia Marsicano, Migliore Attrice Under 35 al 40° Premio Ubu, R. OSA è una performance dissacrante e irriverente, che fa pensare ad un nuovo modo di vedere il corpo della donna, e al  suo ruolo nell’immaginario collettivo veicolato dai media, il tutto in uno spettacolo assolutamente informale che mira anche a coinvolgere il pubblico, di qualsiasi nazionalità, cultura, età e sesso, per una serata di puro divertimento e grande poesia.

R.osa – 10 esercizi per nuovi virtuosismi

17 gennaio 2020

Ore 21:00

  Cinema – Teatro di Cles – Via G. Marconi, 26, 38023 Cles TN

Biglietti e Informazioni

 

Tropicana – 8 gennaio – Lerici

Tropicana è il succo di frutta numero uno al mondo, leader di mercato negli Stati Uniti, in Francia e in Gran Bretagna. È il 1947 quando Antonio Rossi, un emigrante siciliano, crea in Florida un impianto di pastorizzazione e imbottigliamento di spremuta d’arancia.

tropicana

Ma Tropicana è anche un brano del Gruppo Italiano, che dopo aver dominato le classifiche dell’estate 1983,  è diventato un brano simbolo dell’estate, diventando un inno alla leggerezza estiva, ballo di gruppo e colonna sonora di ogni villaggio turistico.

Ma di che cosa parla veramente questa canzone?

Sul palco l’identità della compagnia si sovrappone a quella del Gruppo Italiano, in un cortocircuito tra identità reali e immaginarie, in cui ogni attore sembra fare outing delle proprie debolezze, vigliaccherie e speranze.

Lo spettacolo, tra ironia e non-sense, cela il malessere di una generazione senza ideali, una generazione che “esplode” tra balli superficiali, bevendo una bibita dolce.

Teatro Astoria

Via Via Nino Gerini, 40, 19032 Lerici SP

ore 21:00

  0187.95.22.53

 

R.osa – 5 dicembre – Pinerolo

teatro incontro pinerolo

Interpretato da Claudia Marsicano, Migliore Attrice Under 35 al 40° Premio Ubu, R. OSA è una performance dissacrante e irriverente, che fa pensare ad un nuovo modo di vedere il corpo della donna, e al  suo ruolo nell’immaginario collettivo veicolato dai media, il tutto in uno spettacolo assolutamente informale che mira anche a coinvolgere il pubblico, di qualsiasi nazionalità, cultura, età e sesso, per una serata di puro divertimento e grande poesia.

Foto di Lucia Baldini di Claudia Marsicano in R.osa

R.osa – 10 esercizi per nuovi virtuosismi

5 dicembre  2019

Ore 21:00

Teatro Incontro Via Caprilli 31 Pinerolo, 10064

Informazioni

 

Tropicana – 23/11 – 1/12 – Teatro Franco Parenti – Milano

Tropicana è il succo di frutta numero uno al mondo, leader di mercato negli Stati Uniti, in Francia e in Gran Bretagna.

È il 1947 quando Antonio Rossi, un emigrante siciliano, crea in Florida un impianto di pastorizzazione e imbottigliamento di spremuta d’arancia.

Ma Tropicana è anche un brano del Gruppo Italiano, che dopo aver dominato le classifiche dell’estate 1983,  è diventato un brano simbolo dell’estate, diventando un inno alla leggerezza estiva, ballo di gruppo e colonna sonora di ogni villaggio turistico.

Ma di che cosa parla veramente questa canzone?

Sul palco l’identità della compagnia si sovrappone a quella del Gruppo Italiano, in un cortocircuito tra identità reali e immaginarie, in cui ogni attore sembra fare outing delle proprie debolezze, vigliaccherie e speranze.

Lo spettacolo, tra ironia e non-sense, cela il malessere di una generazione senza ideali, una generazione che “esplode” tra balli superficiali, bevendo una bibita dolce.

23 novembre 2019  Ore 20:00
24 novembre 2019  Ore 16:45
26 novembre 2019  Ore 19:30
27 novembre 2019  Ore 20:15
28 novembre 2019  Ore 20:30
29 novembre 2019  Ore 21:00
30 novembre 2019  Ore 20:00
01 dicembre 2019  Ore 16:45

Via Pier Lombardo, 14  – 20135 Milano

02.59.99.52.06

biglietteria@teatrofrancoparenti.it
info@teatrofrancoparenti.it

Biglietti e informazioni qui